Agenzia di Notizie

null Dialisi di Torricella, Mazzarano: “L’Asl ha chiarito che il fabbisogno non era soddisfatto, ora intervenga l’assessore Palese”

stemma crp puglia notizie

Nr.: 10021 del 05/08/2020 09:36

Dialisi di Torricella, Mazzarano: “L’Asl ha chiarito che il fabbisogno non era soddisfatto, ora intervenga l’assessore Palese”

A margine dei lavori della Commissione Sanità, dove si sono tra l'altro svole le audizioni per la chiusujra del Centro Dialisi a Torricella, interviene, con  ums notsa il consigliere pd Mazzarano:

 

“Sulla dialisi di Torricella è stata fatta finalmente chiarezza, ora la Regione Puglia si adegui alle evidenze della Asl di Taranto”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale del Pd, Michele Mazzarano, alla luce delle audizioni richieste e tenutesi oggi in III commissione Sanità nella Sede della Regione Puglia.

“Abbiamo richiesto l’audizione di tutti i soggetti protagonisti della vicenda del centro emodialitico di Torricella - ha commentato Mazzarano - perchè finora si era verificata una lettura diametralmente opposta del fabbisogno di posti rene tra l’Asl e il Dipartimento Salute della Regione. Oggi la Asl di Taranto ha chiarito in modo netto che il fabbisogno di posti rene pubblici è saturo, condizione che ha trovato d’accordo i medici, i sindacati, l’Aned ed il sindaco di Torricella.

“Per questo e per tutti gli altri motivi - ha aggiunto  Mazzarano - a cominciare dalla debolezza infrastrutturale della zona orientale della provincia ionica che rende inumane le condizioni di un paziente dializzato costretto a percorrere decine di chilometri per raggiungere il più vicino centro dialisi a Taranto, rivolgo un appello all’assessore Rocco Palese - ha concluso Mazzarano - affinchè dia disposizioni al Dipartimento alla Salute affinchè si adegui alle evidenze della Asl di Taranto".


Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003